vivere o lamentarsi?

...che bello! lavori con i bambini!!! ma perché per alcuni 'bello' equivale a facile idiozia?
i bambini non sono belli sono ...'un gelato al veleno' come dice la mia folle amica Gianna. Ho passato la domenica in casa a scrivere, scrivere, scrivere per poi accorgermi che in fondo non ho detto un granchè...
ho passato un anno a lottare, lottare, lottare... ma la questione è... non basta mai. Mica alla signora Gelmini...  e neanche a quello che ci ha spostato in avanti il muro di gomma della pensione... non basta a me, alla sottoscritta.

Perchè tutto sommato questa storia del lamento sulla pensione mi ricorda tanto mio nonno che discuteva con gli altri vecchietti sulla panchina della stazione, incazzati col mondo e con Dio si divertivano solo quando parlavano di pensione e...acciacchi.

No, grazie!

Di questi tempi la cosa più difficile è il realismo, mica per gli altri, per me... ma realmente il mio lavoro finisce quando torno a casa e chiudo la porta? Neanche se guardo un bel film, ascolto la musica a 2000 decibel, neanche se mi ubriaco!
Ma realmente il mio lavoro finisce quando consegno tutti i documenti e dico arrivederci anche all'ultimo sanpietrino disconnesso del cortile?
Neanche se vado ai Caraibi per tre mesi! Ho già provato a stufarmi anche dei Caraibi! Da te mica puoi scappare!
Il mio lavoro è un gelato al veleno... ma avete presente quelle dosi di veleno che si prendono per antidoto? Ecco... non è detto che la parte più salutare sia il gelato!

E non è una condanna, il lavoro non è una condanna... non mi soddisfa... mai, mi serve per non fermarmi sulla panchina... voglio stare sul treno io.
La condanna se mai sarebbe sentirsi arrivati a destinazione... lì, sulla panchina della stazione a veder passare i treni... degli altri, e tu contento di lamentarti degli acciacchi e del governo!

Che bello! lavori con i bambini!!! Sì, proprio, che bello perchè è una lotta, una lotta mai finita per trovare la smisurata risposta al mio smisurato bisogno di soddisfazione... perchè a voi basta la prospettiva di una panchina di lamentazioni... magari anche ai Caraibi? 



0 Responses