big bang e dintorni

Mix di immagini e parole per una spiegazione "elementare", mai sazi di risposte in questo viaggio affascinante.
In questa prima parte il testo non è mio ma tratto da un libro
"Stelle, galassie e misteri cosmici" di Jonathan Lindstrom Editoriale Scienza 



Per il testo della seconda parte ho studiato... spero di aver svolto bene il mio compito




Scienziati, maestri, uomini: non sono quelli che sanno tutto ma che desiderano imparare da tutto.

Ecco cosa mi ha detto Marco , il mio maestro scienziato amico:
"La scienza è bella perché come metodo conoscitivo "impone" l'umiltà. Ti devi "piegare" a capire il mondo secondo il linguaggio in cui esso è formulato. Tutte le grandi 'costruzioni' mentali che ti puoi fare non valgono un granello di vera e appassionata osservazione del reale. Devi farti da parte e guardare.
Pensa Galileo, il padre del metodo scientifico moderno, che si è messo a vedere come cadevano a terra gli oggetti... e prima di lui c'erano i grandi ragionamenti di Aristotele e gli altri a tenere banco (tanto ragionamento e poca osservazione... conducono facilmente all'errore), pensa che vera e silenziosa rivoluzione... arriva questo qui e guarda come cadono i sassolini a terra.."
0 Responses