canti natalizi 5

Il canto gregoriano è la rete sonora dei monasteri del mondo, è la voce umana che diventa cattedrale, è la preghiera che sgorga dal silenzio, è la passione d'amore che diventa ordine, è la dimostrazione che nell'insieme non si perde l'unico perchè se manca uno solo... il coro non è più come prima.



Puer natus in Bethlehem


In cordis Jubilo, Christum natum adoremus, cum novo cantico.
Puer natus in Bethlehem, unde gaudet Jerusalem, Alleluja.
Assumpsit carnem Filius, Alleluja Dei Patris altissimus.
Per Gabrielem nuntium, Alleluja, Virgo concepit Filium.
Tamquam sponsum de thalamo, Alleluja, Processit Matris
utero.  Hic jacet in praesepio, Alleluja, Qui regnat sine
termino.Et Angelus pastoribus, Revelat quod sit Dominus,
Reges de Saba veniunt, Aurum, thus, myrrham offerunt.
Intrantes domum invicem, Alleluja, Novum salutant Principem
De Matre natus Virgine, Qui lumen est de lumine, Alleluja.
In hoc natali gaudio, Alleluja, Benedicamus Domino, Alleluja.
Laudetur sancta Trinitas,  Deo dicamus gratias, Alleluja.


Nella gioia del cuore, adoriamo Cristo nato - con un nuovo
canto. Un bambino è nato a Betlemme alleluia, per cui gioisce
Gerusalemme Il Figlio si incarnò, L’Altissimo di Dio Padre.
Grazie all’annuncio di Gabriele, la Vergine concepì un figlio.
Come lo sposo dal talamo, cosi uscì dal seno della Madre.
Qui è deposto nel presepio, colui che regna senza fine.
E l’angelo ai pastori, rivela che cosa sia il Signore.
Vengono i Re di Saba, offrono oro, incenso e mirra.
Entrando nella casa a turno, salutano il nuovo Principe.
Nato da Madre Vergine, colui che viene dalla luce.
In questa gioia di Natale, benediciamo il Signore.
Si lodi la Santa Trinità, rendiamo grazie a Dio.
0 Responses