Una bella mostra fotografica


Durante le vacanze sono andata a visitare la mostra del famoso fotografo Steve Mc Curry, nel Palazzo della Ragione di Milano. Per chi non lo conoscesse dirò solo che è il fotografo del bellissimo ritratto di ragazza pubblicato anni fa sul National Geographic .
Ecco le impressioni e i giudizi di una qualunque... per chi interessano.
Prima di tutto la cosa più semplice: mi è molto piaciuta. All'inizio ero un po' a disagio, ho sempre avuto un po' di pregiudizi non tanto sulla fotografia, quanto sui fotoreporter... il solito discorso del distacco freddo dalle situazioni drammatiche, tipo "stai morendo e io invece di aiutarti ti... fotografo".
Poi ho pensato che questo atteggiamento lo stavo mettendo in pratica io, perciò ho aggiustato il tiro e mi sono preparata ad incontrare una persona attraverso il suo lavoro ed il suo sguardo. Ed ecco la sorpresa, il signor Mc Curry è appassionato dell'umano che incontra, mette in luce tutta la dignità che intuisce in una persona. In qualche modo mi ha ricordato alcuni antichi ritratti di Antonello da Messina o dei fiamminghi in generale, in alcune foto ho trovato uno sguardo simile a quello di Doisneau.
Ma la cosa che mi ha colpito di più è che quest'uomo è riuscito a scovare lampi di bellezza nei luoghi più dimenticati del mondo.
Cosa mi ha insegnato?
Che per vedere la bellezza occorre essere curiosi e coinvolgersi con la realtà che hai davanti, fosse anche la cucina di casa tua... bellissimo!

se fate 'clic' con il mouse sopra i nomi dei fotografi e degli artisti dovreste collegarvi ai loro siti, così potete giudicare con i vostri occhi.

ciao ciao
0 Responses