nonna blues

Viaggio in macchina, ora di punta, riporto a casa mamma 87enne dopo la visita oculistica... un'esperienza:
'che dici mamma un po' di musica?'
'ma certo!'
due sono le ragioni (più che adeguate gente!) per alzare il volume: la sordità della suddetta genitrice e l'esigenza della sottoscritta di cogliere i bassi, acchiapparli e farsi shekerare ben bene prima che il ciclista lì davanti non passi un brutto momento.
Sorpresa! Un blues di quelli tosti... ci muoviamo a tempo... con la coda dell'occhio vedo la nonna in battere e levare... con mani e... testa! '...accidenti mamma sembri la sorella di B.B. King!'
'chi è questo signore?'
'Il nonno di Eric Clapton' rispondo divertita
'aaah beh!' chissà cos'ha capito?
'mamma non è un tenore, è 'mano lenta' the god'
'non dire parolacce!'
La signora se ne intende di tante cose, di musica specialmente, ma le sue frequentazioni sono piuttosto da '...mi chiamano Mimì...', ed ora dopo anni di conoscenza reciproca che mi tocca scoprire? Il lato blues di mia madre!
'senti? questo è sincopato...'
Scatta una lezione estemporanea sulle strutture musicali; in mezzo al traffico immobile solo noi ci muoviamo...
'i due quarti si battono così... mentre i sei ottavi devi farli così...'
'...no, non segui bene... ascolta questo... non è difficile, è tutto uguale!' e via di tamburo sul cruscotto!'
Un signore sulla macchina di fianco non si capacita: anche con i finestrini chiusi si sente un suono non proprio da ninna nanna e... la signora sembra più Willy 'big eyes' Smith che non una gracile e canuta vecchietta.
Arrivate, posteggio... scendiamo dalla macchina canticchiando insieme 'eeeeverybody need somebody..!'
Cosa mi tocca vedere! 'Big Little Mama Blues' sarà presto invitata al Blue Note... ragazzi non fate scherzi... l'impresario sono io, perciò... prima passate da me!


0 Responses