sete

Cosa si dice ad un amico quando se ne va? Cosa si dice sapendo che non ha capito, e che forse non capirà mai, tutta la lotta di tutto il bene, di tutto il cuore che ci hai messo?
Non è che ti vengono tante parole, ma vorresti concentrare nel tempo e nello spazio quello che non sei riuscito a far capire prima, prima quando forse di spazio e tempo ne avresti avuto.
E allora scopri che neanche con un milione di anni e miliardi di parole potresti fare quello che non riesce a fare un abbraccio.
Perchè?
Dannata impotenza! E dannatissima verità: il mondo non lo faccio io, e nemmeno il mio amico lo faccio io, e nemmeno me stessa. Tutto ho ricevuto in questo pacco dono che non ho ancora finito di aprire.
Ma allora perchè questa fastidiosa sensazione di essere stata un po' presa in giro? Perchè mi regali qualcosa....mi lasci il tempo di affezionarmi e poi...zac! Come uno scherzo da prete mi togli la sedia mentre sono lì per sedermi?

Ci deve essere qualcosa che mi sfugge. Non mi rassegno. Tutto il mio amore sta gridando il contrario, ci deve essere qualcosa in più, se c'è la sete vuol dire che c'è anche l'acqua.



"...arrivò intanto una donna di Samaria ad attingere acqua..."



0 Responses