Amare la scuola?

Di solito prima di scrivere mi calmo...di solito....ma oggi non riesco. Sono bella carica e scrivo...Visto una puntata della fiction 'Fuoriclasse'. Non la spiego, la conoscono tutti.
Littizzetto prof di italiano in un liceo di....? Torino credo.
Sembra il libro cuore riveduto e corretto per post sessantottini. Ci sono anche Franti e Garrone che stanno uniti in un personaggio solo, vestito da energumeno buono. C'è la ragazza in carrozzina che fa tanto politically correct, c'è il gruppo dei professori stronzi e qualche incursione in giudizi morali e politici... odore di De Amicis riesumato insomma.
Ma la ciliegina sulla torta è il finale. L'eroica prof è in vacanza e aspetta l'esito di un concorso che la vede vincitrice di un super posto da dirigente al ministero....felicità! Finalmente sono finiti gli stenti, finiti gli insulti, finiti i casini insomma.
Arriva a trovarla il Franti/Garrone che hanno bocciato alla maturità...fa gli occhi da "solo tu prof puoi salvarmi" e la scema cosa fa? Rinuncia al posto da dirigente e si immola per la causa.
Ma che razza di c...ta è?!

Non contenta di questa masochistica visione, subito dopo la sottoscritta cosa fa? Si spara un incredibile filmato di 'pubblicità progresso' dove un zuccheroso Roberto Vecchioni mi spiega che devo amare la scuola.
E' troppo! Un barile di melassa in una serata sola dopo 12 ore di scuola (vera) non lo posso reggere.

Mi viene il dubbio: allora non è che io odio la scuola solo perchè lavorandoci ho la terribile tentazione di desiderare ogni tanto un altro mestiere... magari più pagato e meno insultato?
Cosa significa esimio professor cantautor vincitor di festivall "amare la scuola"? Fare tanti begli spot pubblicitari o inventarsi la fiction edificante alla tv, tutto per farci passare lo scatafascio attraverso i nostri pertugi posteriori con un po' di vaselina?

La scuola italiana è alla canna del gas e non è morta prima solo perchè tanta gente ci sputa sangue tutti i giorni, per favore risparmiateci almeno la presa per i fondelli!
Fine dello sfogo... Amen.

p.s. e comunque io riesco ad amare il mio lavoro perchè non è il mio lavoro lo scopo della mia vita.

ciao ciao


0 Responses